Paolo Di Stefano

Copertina di Noi di Paolo Di Stefano
Noi, Bompiani

Paolo Di Stefano

Il passato abita nel cuore del Novecento, a ridosso e dentro il secondo grande conflitto mondiale con i pesanti e indiscriminati bombardamenti angloamericani del luglio e dell’agosto del 1943 che in Sicilia provocarono migliaia di morti e di mutilati tra i civili – e poi nel difficile dopoguerra, quando dall’isola si ricominciò a emigrare in massa verso l’Italia del nord e le nazioni centroeuropee. Sotto tale aspetto, occorre sottolinearlo subito, le pagine di Di Stefano sono tra le più attendibili ed efficaci mai scritte in narrativa a rappresentare quel clima e quegli eventi che segnarono per sempre la vita chi diverse generazioni di siciliani, dei nonni, dei padri e dei figli.

Enzo Di Mauro, Alias, 26/07/2020